LAVANDERIA

Come si lava a mano una maglietta: le regole per una pulizia efficace

LEGGI IN 2'

I nostri capi di abbigliamento per essere sempre puliti e profumati, hanno bisogno di lavaggi efficaci dopo qualche utilizzo. Solitamente è la lavatrice che li accoglie, li pulisce e ce li restituisce igienizzati, sciacquati e anche strizzati, grazie all'azione della centrifuga, ma a volte può capitare di dovere o volere lavare a mano un indumento, rinunciando alla comodità del macchinario.

Parliamo delle t-shirt in cotone, quelle classiche, da battaglia, che normalmente mettiamo a 40° C in lavatrice e lasciamo fare il normale ciclo per capi resistenti. Ebbene, se le nostre magliette sono colorate e nuove, o anche se hanno delle stampe che vogliamo evitare di rovinare o ancora, siamo in villeggiatura e non abbiamo a disposizione tutti gli elettrodomestici che ci servono, dovremo fare un lavaggio più artigianale, senza l'uso della tecnologia.

Come si lava a mano una maglietta

Iniziamo col dire che anche se non possiamo contare sulla lavatrice, è bene dotarci di un po' di strumenti utili per lavare a mano la nostra maglietta. Sicuramente un catino pieno di acqua a circa 40° C e un altro con acqua fredda che ci servirà per il risciacquo. In mancanza possiamo usare il lavabo del bagno.

Versiamo nel catino con acqua calda la giusta quantità di detergente per bucato a mano e smuoviamo il liquido per fare in modo che il sapone si mescoli con l'acqua. A questo punto immergiamo la maglietta, preferibilmente rivoltata al contrario e facciamo assorbire il liquido.

Strofiniamo leggermente con le mani le zone critiche, dove in genere permane l'odore del sudore e lasciamo in ammollo per una decina di minuti prima di strizzare e immergere nel catino con acqua fredda per risciacquare. La maglietta dovrà essere completamente pulita, se così non dovesse essere sciacquiamo sotto l'acqua corrente, poi strizziamo e appoggiamo sullo stendibiancheria.

Quando la maglietta sarà meno grondante potremo trasferirla su una gruccia e terminare l'asciugatura in verticale. Non facciamolo mai prima, perché il peso dell'acqua di cui è ancora impregnato il cotone può deformare la nostra t-shirt e renderla inutilizzabile.

In caso di macchie, prima di qualunque operazione di lavaggio, dovremo pretrattate il capo con uno sciogli macchia apposito. Seguiamo le istruzioni del prodotto e soprattutto rispettiamo i tempi di posa, dopo di che laviamo normalmente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta