LAVANDERIA

Come lavare le tende ingiallite dal fumo per farle tornare splendenti

LEGGI IN 2'

Proteggono la nostra privacy e decorano gli ambienti in modo elegante, divertente o originale. Sono le tende, un dettaglio estetico e utile per rendere le finestre di casa più schermate e belle da vedere. Ma attenzione, perché anche le tende, come tutta la teleria domestica, hanno bisogno di lavaggi periodici, soprattutto se siamo soliti sottoporle ad uno stress extra, quello che le espone non solo al sole e alla polvere, ma anche al fumo di sigaretta.

Che siano in cotone, lino o poliestere, le tende ingiallite dal fumo o rese grigie dallo stesso, possono dare alla casa un immediato aspetto sciatto e poco curato. La nicotina può infatti macchiare i tessuti se siamo soliti fumare in casa e i tendaggi possono così diventare un ricettacolo di cattivi odori e di antiestetici aloni.

Per nostra fortuna, a tutto c'è rimedio. Per lavare le tende ingiallite o ingrigite e farle tornare splendenti e perfettamente deodorate, possiamo utilizzare il caro sapone di Marsiglia, un prodotto conosciuto e apprezzato anche dalle nostre nonne, per il suo potere sgrassante e sbiancante.

Lasciamo le tende in ammollo in acqua calda con sapone di Marsiglia a scaglie e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, che aiuta a eliminare il cattivo odore di nicotina. La nostra teleria dovrà essere tenuta in questa soluzione per almeno 2-3 ore prima di fare poi un risciacquo e un lavaggio con il normale detersivo da bucato.

Possiamo poi anche affidarci ai detergenti disponibili in commercio, per accorciare i tempi di pulizia. Scegliamo detersivi a base di ossigeno attivo, seguendo le modalità d'uso riportate sulle confezioni, tenendo sempre conto delle raccomandazioni di lavaggio delle nostre tende. Leggere le etichette è infatti importantissimo per evitare di danneggiare i tessuti.

A tal proposito, attenzione anche alla candeggina, che aiuta sì a sbiancare, ma può rovinare i filati più delicati, le stoffe colorate e in generale tutta la teleria che riporta in etichetta il divieto di utilizzare sbiancanti chimici.

Se le nostre tende non sono solo ingiallite, ma riportano proprio macchie di fumo, preferiamo utilizzare un mix di glicerina, detersivo per piatti neutro e non colorato, acqua calda e aceto bianco. Creiamo una pastella che andremo a spalmare sulla zona da trattare con l'aiuto di una salvietta pulita, strofinando in modo deciso per far assorbire il prodotto.

Lasciamo agire per 10 minuti, poi asportiamo con un panno umido e ripetiamo l'operazione fino a quando la macchia non svanisce. In ultimo laviamo i nostri tendaggi come di consueto, a mano o in lavatrice, facendo attenzione all'uso della centrifuga, che può rovinarli.

Per mantenere fresche le nostre tende, nell'attesa del successivo lavaggio, profumiamole ogni tanto, vaporizzando una soluzione a base di acqua distillata, vodka non aromatizzata e olio essenziale di limone o menta, che scaccia via anche la puzza di fumo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta